Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
SIAF - Sistema Informatico dell'Ateneo Fiorentino

Regolamenti di Ateneo sulla privacy

Per recepire le disposizioni contenute nel D. Lgs 196/2003 l'Ateneo si è dotato di due regolamenti:

1. "Regolamento di attuazione del Codice di Protezione dei Dati Personali in possesso dell'Università degli Studi di Firenze"

2. "Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari

Ai sensi del "Regolamento di attuazione del Codice di Protezione dei Dati Personali in possesso dell'Università degli Studi di Firenze" (v. Art. 3)

  • l'Università è Titolare dei dati personali contenuti negli archivi, automatizzati e cartacei, da essa detenuti. Gli archivi detenuti dagli organismi di controllo e valutazione ricadono sotto la diretta responsabilità del Titolare.
  • sono Responsabili del trattamento di dati personali le strutture che li detengono (le strutture organizzative nelle persone dei rispettivi responsabili, le aree dirigenziali, lo SBA, SIAF, il Museo, CSAVRI, FUP, DIPINT e CLA, nelle persone dei rispettivi dirigenti/presidenti).

Ciascun responsabile di struttura (v. Art. 13) è tenuto ad alcuni adempimenti e ad adottare le necessarie misure di sicurezza per proteggere i dati detenuti.

Il Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari in attuazione del D.lgs. 196/2003 identifica, ai sensi degli artt. 20 e 21 del Codice in materia di protezione dei dati personali, "i tipi di dati sensibili e giudiziari per i quali è consentito il relativo trattamento da parte degli Uffici e delle Strutture dell'Università, nonché le operazioni eseguibili in riferimento alle specifiche finalità di rilevante interesse pubblico perseguite nei singoli casi".

Nelle schede allegate a tale regolamento sono indicati per ogni procedimento che prevede l'utilizzo di dati sensibili e/o giudiziari:

  • i dati trattati, il contesto e le strutture coinvolte;
  • le fonti normative che lo prevedono;
  • le finalità perseguite;
  • le caratteristiche del trattamento (informatico e/o cartaceo);
  • le operazioni eseguibili;
  • eventuali comunicazioni o interconnessioni con soggetti terzi.

La diffusione di dati personali a soggeti esterni o interni all'Ateneo può avvenire solo nelle modalità e per le finalità previste dal regolamento. Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina diffusione dei dati personali.

 

 

 

 
ultimo aggiornamento: 11-Feb-2014
Unifi Home Page

Inizio pagina