Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
SIAF - Sistema Informatico dell'Ateneo Fiorentino

Progetto ViDA

ViDA è l’acronimo di “Virtual Desktop in Ateneo” utilizzato per connotare il progetto tecnologico condotto dall’Area per l’Innovazione e Gestione dei Sistemi Informativi ed Informatici grazie alle professionalità ingegneristiche ed informatiche del personale afferente al Coordinamento Tecnico Sistemi e Reti di SIAF.

Il Progetto ViDA nasce per fornire, gestire e monitorare in modo efficiente i desktop virtuali utilizzati da docenti, ricercatori e studenti all’interno delle aule didattiche, delle aule informatiche e delle biblioteche.

 

I desktop virtuali e le applicazioni sono fruite su thin client, dispositivi hardware più semplici di un PC, privi di parti meccaniche come hard disk, ventole, lettori cd o dvd ed a basso consumo che operano anche con basse emissioni di calore.
Per funzionare si connettono ad una infrastruttura in rete che “distribuisce” il sistema operativo Windows 10 e le applicazioni desktop sui singoli thin client utilizzati dagli utenti finali.
In pratica i thin client si comportano come dei terminali remoti, il sistema operativo e i programmi girano tutti sui server e non più nel dispositivo in uso all'utente.
Non si tratta di un metodo di lavoro che si avvale di dati e file sul cloud, come ad esempio succede con Google Drive, ma di una vera e propria istanza virtuale di un personal computer che sfrutta le risorse di server centralizzati per fornire il servizio all'utente.
Ad ogni riavvio i thin client cancellano completamente i dati e le configurazioni della sessione di lavoro precedente e sono pronti per essere utilizzati da nuovi utenti aumentando sicurezza e riservatezza e riducendo i rischi di infezione informatica.

 

L’approccio moderno del Progetto ViDA ha comportato interessanti vantaggi gestionali e amministrativi: centralizzazione della gestione dei desktop e delle applicazioni necessari agli utenti, costante e rapido aggiornamento infrastrutturale ed applicativo, monitoraggio ed analisi, ottimizzazione dell’esperienza utente, miglioramento della sicurezza e possibilità di applicare politiche intelligenti con conseguente riduzione dei costi.

 

La tecnologia utilizzata per il workspace virtuale con thin client gestito dal data center è VMware costituita da più componenti: vSAN, vSphere, vCenter, NSX ed Horizon corredate dai VMware Professional Services.
In particolare VMware Horizon consente agli utenti finali di accedere a desktop virtuali, applicazioni e servizi online collegati al Digital Workspace. I thin client utilizzati in Ateneo sono a marchio Praim.

Il progetto si avvale a livello amministrativo della convenzione stipulata dalla Fondazione CRUI con VMware . 

 

Supporto

 

Articoli e interviste

2019

2018

 
ultimo aggiornamento: 23-Ott-2019
Unifi Home Page

Inizio pagina